LA PROPOSTA DI FID

  • Classificazione dei fatturati dei singoli associati nella PAL.
  • Ruolo di primus inter pares di ogni Associato all’interno del consorzio di scopo nell’appalto specifico dove la sua azienda è in cumber.
  • FID ha il compito di comunicare alle stazioni appaltanti ogni discontinuità commerciale e normativa, che ha impatto sulle aziende che confluiscono nei consorzi FID.
  • FID rappresenta i Consorzi sul fronte dei contenuti delle aziende, nelle potenzialità presso gli eventuali System Integrator che intendono raggrupparsi con i consorzi FID.
  • FID seleziona le start-up che verranno inserite all’interno dei consorzi per completare l’opera di proposta richiesta dalla PA nazionale. Le start-up sono più vicine ai componenti dei consorzi che alle grandi aziende di settore che non hanno “nelle corde” la voglia, la capacità, l’organizzazione per condividere l’innovazione delle giovani realtà.

IL PROGRAMMA D’INTERVENTO DI FID

  • Ricostruire il prezzo effettivo della prestazione specialistica.
  • Definire un livello di qualità standard dei programmi forniti.
  • Definire i fornitori per classi.
  • Definire le giornate di formazione attraverso esami di certificazione.
  • Definire una giustificazione prezzi uguale per tutti.